Come si riconosce un capello sano: tutto quello che c’è da sapere

0
66
capello sano

Una delle domande che ci vengono poste di più in assoluto è come si riconosce un capello sano. Individuare quello che è un capello senza problemi è molto importante, perché permette di capire in che modo dovrebbe essere la propria chioma per essere in piena forma. Pertanto, è utile andare a individuare quelli che sono gli elementi principali da tenere in considerazione, così da definire al meglio un capello sano e far comprendere cosa fare per mantenere questa situazione.

Un capello sano si fa notare, perché bello, lucente, non secco e sfibrato. Solitamente, i maggiori danni che vengono fatti ai capelli sono quelli da trattamenti troppo stressanti e sbagliati. Tinte e prodotti chimici, troppo utilizzo del calore, stress e quant’altro rendono il capello non sano e incline alla caduta.

Va da sé che, accanto a quanto elencato, ci sono anche delle cause genetiche che portano alla caduta dei capelli ed è per questo che, in questo specifico caso, è importante andare a individuare l’aspetto del capello sano così da accorgersi immediatamente di qualcosa che non va per cercare di trovare la soluzione più idonea al problema.

 

Ecco come sono i capelli sani

Un capello sano, come detto in precedenza, è un capello che sta bene e che non tende a cadere senza motivo, se non a causa del naturale e fisiologico ricambio. Quali sono, quindi, i tratti distintivi di una chioma in piena salute? Rispondere a questa domanda è indispensabile, ma altresì difficile.

I capelli sani sono composti da fusto, radice e bulbo. Nello specifico, il fusto è la parte a noi visibile, quella che si trova al di fuori del follicolo. Sebbene non si direbbe, questa è la parte morta del capello, ma è quella in cui si concentra la cheratina che, quindi, la rende anche resistente. La radice è, invece, la parte interna al follicolo e non è possibile vederla a occhio nudo. È proprio questa la parte viva del capello. C’è, poi, il bulbo pilifero, che è ancora più interno rispetto alla radice. Qui si trova la papilla dermica che permette il rinnovamento capillare, nonché il processo di fortificazione.

Quando i capelli sono sani, queste tre parti non hanno difetti e non creano problemi. Per fare in modo che tutto rimanga in maniera ottimale è sempre necessario seguire alcune regole. La prima è, senza dubbio, quella di non andare in alcun modo ad aggredire il capello. Come detto, il capello sano cresce senza problemi ed è per questo che non si deve andare a rallentare il processo di crescita dello stesso. Inoltre, è anche utile introdurre nella propria alimentazione tutte quelle sostanze che possono essere utili per una crescita ancora più veloce, così da avere capelli sani, forti e che non risentono del fisiologico momento della caduta.

Se si notano capelli spenti o sfibrati, è sempre utile cambiare rotta, migliorare i prodotti utilizzati per la detersione e, infine, è utile chiedere il supporto di un esperto del settore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui